NEVER MIND

THE BOLLOCKS HERE'S

OFFICINA ENOICA MILANO 

 

Officina Enoica è un'associazione senza fini di lucro con sede a Milano; unico scopo dei suoi fondatori è la volontà di sostenere i vignaioli i cui prodotti siano frutto di una viticoltura e di uno stile di vita improntati al rispetto della natura, alla preservazione dell'ambiente e della biodiversità, anche attraverso il metodo biologico, biodinamico, attenti alla salute dell'uomo e che siano espressione vera della terra e del lavoro che li genera.

Officina Enoica promuove la vini-viticoltura attraverso l’impegno reciproco di produttore e consumatore, al fine di sviluppare e rafforzare le piccole economie locali mediante un sistema di produzione che coinvolga attivamente il consumatore. A questo scopo agevola lo scambio di informazioni, idee, esperienze tra produttori e consumatori critici che propongano modelli alternativi di mercato, di economia, di di vita e di consumo sempre più essenziali ed equilibrati, improntati alla sobrietà e alla consapevolezza delle scelte, e centrati sulle relazioni piuttosto che sul possesso. I soci fondatori desiderano sviluppare una rete locale di relazioni che costituisca un punto di incontro tra consumatori e produttori per favorire la conoscenza reciproca, incentivare la formazione di gruppi di acquisto solidale, organizzare incontri di presentazione, discussione e confronto, nonché banchi di assaggio.

Officina Enoica sperimenta modi di conduzione dei processi il più possibile collaborativi ed inclusivi, dove le regole di ispirazione democratica siano il livello minimo da rispettare e vengano perseguite e applicate norme di valore superiore che garantiscano il maggior consenso e la maggiore partecipazione possibile dei soggetti coinvolti.

 

 

Gipi dei Malvisi

 

Dopo gli studi classici a Milano, nell’89, Gipi dei Malvisi è tornato ai siti aviti sulle montagne dell’Appennino piacentino (Val Chero) dove ha dato continuitàalle tradizioni plurisecolari della sua famiglia. 

Haraccolto, curato ediffuso  frutta antica (meli, peri, peschi, ciliegi, pruni) e coltivato verdure, producendo marmellate, liquori, sidro, aceto di mele. 

Nella bottega che già fu del Trisnonno (1840 circa) lavora il legno primieramente dei suoi boschi o di recupero: noce, quercia, ciliegio, tiglio, castagno, pioppo, acero (segati in proprio ed essiccati senza fretta). Ne ricava mobili scolpiti ed intarsiati, cucchiai, mestoli, taglieri con temi tratti dalla storia dell’arte, vassoi, sotto pentola, cornici in stile, specchiere, giocattoli antichi, attrezzi di vita contadina (sissole e pale). La finitura avviene con olio di oliva o di lino, gomma-lacca o sandracca.

Seguendo le orme del Bisnonno, intreccia fil di ferro (puro o misto ad essenze legnose come salice o sanguinella). Ne derivano oggetti che raccontano una lunga storia di quotidianità di generazioni intere, che si colloca tra la fine del '600 ed i nostri giorni. Dall'intuizione di poter salvare i cocci rotti cucendoli, nacque la possibilità di risposta alle mille quotidiane esigenze: bugie porta candele (anche con meccanismo di risalita), appendini, cestini per il pane e per la frutta, porta uova,piattirammendati e decorati,porta-vasi pensili, manichini vestiti con fogge agéeso minimali, voliere,appliquese lampadari (verniciaticon cera d’api edolii). 

Per il mondo del vino costruisce porta-bottiglie, porta-bicchieri(quelli classici dapetanque, le bocce da strada),fiaschi protettie filtri da mosto. 

Appassionato di cultura locale, ne ha trascritto fedelmente l’idioma in un vocabolario, salvandodall’oblio proverbi e modi di dire in vernacolo. Edifica muri in pietra a secco, erige tramezzi intrecciati di rami, posa tetti in lastre di arenaria ed insegna danzepopolari (emiliane, francesi ed occitane).

 

Gipi dei Malvisi

Villa Malvisi, 17

San Michele Val Tolla di Morfasso (PC)

cell. 3335347433

 

gipi.malvisi@gmail.com

 

Nuova Bottega Bio per Valdibella

 

Dopo due anni di attività in zona Porta Palazzo, “Valdibella la bottega bio dei piccoli produttori”, lascia la sede di Via Genè e si trasferisce all’altra sponda del fiume Dora, nel vivace quartiere studentesco di Borgo Rossini. 

Siamo contenti ed emozionati anche perché questa bottega è l’atto finale di un processo agricolo che inizia in campo e termina con l’acquisto. Riteniamo, infatti, che più è diretto questo processo (senza cioè intermediari) maggiore è la dignità che si rende all’agricoltore e maggiore sarà anche il rispetto dovuto al consumatore finale.

Torino è una grande città che ha imparato presto a fare i conti con la rivoluzione del buon cibo, quello "sano, pulito e giusto" di Petrini per intenderci, e siamo convinti che accoglierà questa nuova bottega con entusiasmo e sensibilità.

 

Se volete, potete seguirci attraverso i social, oppure scrivervi alla newsletter di negozio@valdibellatorino.it

 

Emilia Sur Lie 2018

Vini Naturali Emiliani Rifermentati in Bottiglia

 

Emilia sur Li’ e’ un gruppo di vignaioli, e’ un progetto, e’ un’idea che nasce proprio dalla volonta’ di trasmettere in prima persona la conoscenza delle tradizioni del territorio emiliano. Perche’ in emilia i vini frizzanti si fanno da sempre, e l’unico modo, in cui ritroviamo la nostra tradizione, e’ attraverso la rifermentazione naturale in bottiglia.

Per questo motivo un gruppo di produttori, che vanno da Piacenza fino a Bologna, ha deciso di stilare un manifesto nel quale identificarsi, e celebrare ogni 2 giugno una festa per incontrarsi.

 

emiliasurli.net

 

Tutto in un sorso

Vignaioli artigiani d'Europa in festa a Montalcino

 

Cinquanta vignaioli artigiani provenienti da varie regioni d’Europa chiamati a raccolta in una delle capitali del vino. La prima edizione di “Tutto di un sorso” (3 e 4 giugno nei locali del Complesso di Sant’Agostino a Montalcino) si preannuncia già come un appuntamento capace di riscuotere l’attenzione degli appassionati della Toscana e del resto d’Italia: un richiamo esercitato dalla notorietà e dal livello qualitativo di molti dei produttori presenti, ma anche dalle suggestioni legate a un territorio di grande fascino.

 

tutto in un sorso

Il salone fuori di Vinissage 2018

 

#brunellobarolo 

Il messaggio è nella bottiglia

Sabato 19 maggio ore 19.00 al Diavolo Rosso piazza San Martino 4, Asti.

Il Brunello di Montalcino e il Barolo hanno una cosa in comune: sono entrambi vino.

Per la prima volta ad Asti si svolgerà #brunellobarolo sprint edition.

Officina Enoica accoglierà i fans di questi grandi vini, nella sede storica del Diavolo Rosso, con una degustazione ad altissimo profilo poli sensoriale.

Saranno presenti i Wine Brothers Giovanni Canonica e Marino Colleoni ad accogliervi al grido “ te lo do io il vino libero”, special guest Marco Arturi.

Dopo la degustazione la serata prosegue fino a notte fonda a colpi di 45 giri, con Fanfani Sound Organization & Max Curto, Funky, Latin, Northern Soul, Beat, Boogaloo, Rare Groove and more...

The Whisky Dogs (Blues) 

Il Blues raccontato con carica e una buona dose du vecchia scuola...

 

 

 

 

 

 

La degustazione di #brunellobarolo non ha nessun costo ed è limitata a 30 persone. 

Per prenotare scrivere al seguente indirizzo 

mail officinaenoica@gmail.com o

chiamare al 3356238642


#grignolinomonamour

 

Domenica 20 Maggio alle ore  18.00 presso i Palazzi storici di corso Alfieri 373 Asti #grignolinomonamour degustazione dello storico vitigno piemontese declinato in più forme da Crealto, Davide Garoglio, Cascina Tavijn, Cascina Gasparda, Oreste Buzio. Conduce la degustazione il social sommelier di Officina Enoica 

Enofaber alias Fabrizio Gallino.

 

Prenotazione obbligatoria vinissage@comune.asti.it 

posti limitati partecipazione gratuita.


 

La partecipazione alle degustazioni organizzate da Officina Enoica è da sempre GRATUITA


Per un vino libero

 

di Andrea Zanfei, vignaiolo libero

Guida al Vino Critico di Officina Enoica

 

Nel tempo della proibizione non ci sono baccanti in corteo

che cantano e danzano, non ci sono fiori ad adornare le vesti ed i tavoli con il cibo in offerta ai viandanti. L’epoca del divieto prevede che l’allegria sia un prodotto specifico, da consumare con prescrizio- ni stabilite, in orari e circostanze ritenute idonee da commissioni di esperti delegati dal potere [...]